mercoledì 14 dicembre 2011

Watch…Listen…Believe

Quante cose sono migliorate, peggiorate o semplicemente cambiate nella mia vita da quando ho aperto diversi anni fa questo blog. Gioie e dolori personali…alti e bassi di salute, umore… Studio e lavoro… Il passaggio dall’essere figlia al diventare madre…                           
Tante passioni condivise con amiche soprattutto lontane, nuove amiche conosciute proprio grazie al blog, ma purtroppo ormai trascurate… La vita di tutti i giorni piena di ostacoli reali e spesso immaginari mi ha portato a concentrarmi troppo sul mio piccolo piccolissimo mondo. Ora è tempo di ritrovarmi e attraverso gli interessi e le passioni sento che ci sto riuscendo. Negli ultimi anni è stato quasi un sopravvivere più che un vivere… un continuo pensare “beh, le cose andranno per il meglio” “è solo un periodo e poi passerà”… e alla fine le cose spesso non vanno per il meglio e il periodo non passerà mai, quindi vivere BENE il presente è fondamentale. Quest’attimo non tornerà più ed è giusto cercare di viverlo più serenamente possibile anche se sembra che non sia esattamente come l’avremmo voluto. Purtroppo sembra il solito bilancio di fine anno, ma per me questa volta corrisponde ad una svolta della vita, non voluta, ma comunque da affrontare. Sono contenta di aver preso consapevolezza di che cosa mi fa stare bene e cosa no, anche se ho ancora tantissima strada da fare e sarà in salita soprattutto all’inizio. Sono cose che molti riterranno scontate, ma spesso vi assicuro che non lo sono per niente se vai avanti solo per inerzia.
Direi che proprio per ciò che ho scritto sopra ora voglio parlare di cose belle e positive che mi fanno stare bene e che saranno di sicuro maggiormente interessanti anche per voi: le creazioni.
Tra le varie cose che ho fatto in questi mesi (piccole cose, perchè continuo a non saper ottimizzare i tempi) ci sono cucito creativo, qualche schemino finito, un UFO quasi terminato e soprattutto il mio primo approccio al Country Painting Sorriso ebbene sì… anche questa tecnica mi ha affascinato e ha davvero fatto breccia nel mio cuore…
Ma partiamo dall’inizio. Circa due anni fa alla fiera “Manualmente” qui a Torino mi aveva colpito lo stand di un negozio di supporti in legno e altri materiali che ospitava dei corsi di country painting, sia in fiera che poi successivamente in negozio… ricordo di aver conservato il volantino nel libretto della macchina fino a qualche mese fa… Ad ottobre di quest’anno, tornando nuovamente a “Manualmente” e rivedendo lo stand mi sono ripromessa che quest’anno sarebbe stato l’anno giusto per provare… così ad inizio Dicembre, proprio nel momento di baratro, anche questo corso mi ha fatto fare un passo nella direzione giusta… un passo verso ME.
Ed ecco quindi il primissimo lavoro con questa tecnica:
02122011796
Questo è il frutto di una giornata piacevolissima, nella quale oltre ad imparare (o meglio approcciare, perchè non ho la presunzione di pensare di essere ormai capace…) ho passato ore spensierate e rilassanti in un momento in cui ne avevo proprio bisogno!!!
Ho ritrovato la pittura che alla fine è stata la prima tecnica alla quale ad 8 anni mi ero avvicinata con un corso di pittura su ceramica. Questa tecnica è totalmente diversa, ma davvero molto d’effetto e davvero ricca di soddisfazioni! Spero di avere la costanza di continuare e migliorare, perchè davvero ne vale la pena.
A chi è di Torino ed è interessato a provare posso veramente consigliare questo corso, perchè è davvero fatto bene, ma soprattutto da persone competenti ed appassionate (che vi assicuro non è una cosa da poco…) e che mi hanno fatto sentire subito di casa. A volte è un po’ un salto nel buio fare questi corsi, perchè bisogna sempre sperare di non trovare qualcuno che si improvvisi e che alla fine ne approfitti e spesso, diciamocelo,nel mondo degli hobbies ci si imbatte anche in certe persone presuntuose e saccenti (anche quando non ne hanno motivo). Trovo che chi davvero sa fare parla poco, si vanta ancor meno e prende questi hobbies come qualcosa di positivo e in questo caso posso assicurare che Lofilù fanno parte di questa seconda categoria.
Bene, ora che ho tediato tutti voi posso andare a nascondere tutto ciò che la mia Bambolina non deve toccare prima che torni come un uragano dall’asilo Sorriso
Un abbraccio
PS. il titolo del post, nonchè la scritta sul banner vogliono essere un invito e un’esortazione per tutti quelli che come me hanno bisogno di una scossa. Io voglio SENTIRE…VEDERE…CREDERE ogni giorno della mia vita e non solo una volta ogni tanto! Voglio il meglio per me e per la mia piccola e deve essere così per tutti: non accontentiamoci!!!

3 commenti:

annalisa ha detto...

Rileggere il tuo blog mi fa tanto tanto piacere. Se hai voglia di due chiacchiere... di mandarmi qualche foto della bambolina e di raccontarmi cosa ha contribuito a questa bellissima svolta, l osai che mi fa solamente piacere. Proprio un bel regalo di Natale questo ritorno.... Tanti tanti auguri

Eda ha detto...

ciao, ho scoperto per caso il tuo blog, leggendo il suo scritto sento
che sei una persona positiva, con
tanto entusiasmo che, come talvolta
capita a tutte, pare si nasconda un po', ma ritrovarlo è una felicità! auguri per tutto ciò che
desideri, Eda (www-divioleenonsolo.wordpress.com)

*Valex*la Ranuncola ha detto...

Grazie per le belle parole Eda :), mi fa molto piacere leggere che almeno apparentemente traspare positività.
Anna ora ti scrivo subito, prima che la bambolina prenda il sopravvento ;)

John Lennon