venerdì 14 febbraio 2014

San Valentino

Sarà che sono fortunata visto che chiamandomi Valentina, in questa giornata ho sempre una scusa per festeggiare, ma anche se non ho un “Valentino” a me questa festa piace moltissimo.

Saranno i cuori. Sarà il rosso. Sarà che è vero che si ama tutto l’anno e non solo a San Valentino…sarà tutto quello che volete, ma secondo me è giusto che ci sia una giornata dedicata alla cosa più importante che ci sia nella vita: l’Amore ed è giusto celebrarlo come meglio si crede. Poi ovviamente ormai è una festa commerciale e non ci piove, ma credo che non ci sia nulla di male nel circondarsi di tenerezza.

Oggi siamo tutte a casa malate e malandate, ma un cuoricino rosso o la rosa di peluche che mi ha regalato Ginevra, mi hanno strappato anche più di un sorriso e quindi: Viva San Valentino!

 

1661915_10201520712158961_973683561_n

E se proprio siete allergici fate come Grumpy the cat :

1798519_10201522691248437_84494319_n

tanto domani è tutto finito Occhiolino 

Auguri agli innamorati e ai Valentina/o.

 

 

Foto: “Morgan San Valentino” mia
        “Grumpy the cat” web

domenica 8 dicembre 2013

La Priora

 

Per chi non lo sapesse, molti e molti anni fa, ho avuto la fortuna di essere Priora per diverse volte nel paese dei miei bisnonni: Almesio.
E poi sottopriora e priora a Ceres nel 2001-2002!
Sono state delle esperienze bellissime che porto nel cuore.
Quei luoghi sono parte di me e anche se non vivo tutto l’anno là ho un legame profondo che non so spiegare a parole.
Per me tornare ad Almesio è come tornare a CASA.
E’ un ritorno alla natura, al silenzio, alla solitudine (quella buona ovviamente), insomma è un luogo in cui la mia anima si sente davvero comoda comoda.
La mia Amica Elisa di sicuro capisce molto bene le mie parole, più volte nel corso degli anni da quando ci conosciamo (davvero tanti…25 ormai!!!), ci siamo trovate a parlare del NOSTRO Almesio e la sintonia che si è creata tra di noi sono sicura che è rafforzata dall’amore che abbiamo per quelle strette stradine, per quelle case con i tetti di lose, per quei profumi, per lo scorrere della Stura dietro casa, per le passeggiate alla “Fontanassa” o ai “Carei”, per il lavatoio, per le risalite fatte di corsa da Ceres per arrivare a casa prima che la campana suonasse le 19 Sorriso, le risate, i giochi, le prime cotte e le conseguenti lacrime. Giornate fatte di nonni e piccole cose… potrei continuare all’infinito…
Tutto questo per dire che quando si avvicinava il compleanno di Elisa volevo regalarle qualcosa di speciale che fosse pensato per lei e così è nata “La Priora”

IMG_2547

Sono partita da un mio disegno e poi ho cercato di ricreare in tutte le sue parti il fantastico vestito tipico delle Valli di Lanzo che prevede: una cuffia magnifica di pizzo bianco in testa, una bellissima croce ceresina d’oro al collo legata con un laccetto di velluto nero, un grembiule nero ricamato,uno scialle a fiori con lunghe frange e le mitiche calze a righe bianche e rosse!!!
Sono molto soddisfatta del risultato essendo il mio primo vero schema di Country painting (avevo già fatto una prova con questo gufetto, ma non è che mi piacesse molto…) dal disegno alla scelta dei colori di base, le sfumature e lumeggiature!

 
IMG_2540  IMG_2539

Il colore del vestito è quello granata ed è il colore che abbiamo portato sia io che Elisa ad Almesio (a Ceres io l’avevo poi fatto fare blu).

IMG_2653

Correva l’anno 2001… Che bei tempi e quanti ricordi Cuore rosso
Un abbraccio dalla Prioira Valentina

giovedì 5 dicembre 2013

Torta di mele Blitz senza glutine con uvetta

Ecco qui un’altra ricetta senza glutine che mi ha conquistata davvero e sfido chiunque a rifarla e servirla senza specificare che la farina non è di grano… secondo me non si riesce a capire che c’è solo farina di riso!

La ricetta l’ho presa da La gaia celiaca e come sempre un po’ modificata, ma proprio un pochino

Ingredienti
(per una teglia di 24 cm di diametro)
Per le mele

  • 3 mele medie
  • 3 cucchiai di zucchero
  • succo di limone
Per l'impasto
  • 60 g di olio (la ricetta originale ha il burro)
  • 150 g di zucchero
  • 2 uova
  • succo e scorza grattugiata di mezzo limone
  • mezza bustina di lievito in polvere
  • 200 g di farina senza glutine
  • 1 tazzina di latte
  • 2 cucchiai di rum
  • zucchero a velo vanigliato
  • uva sultanina (la mia aggiunta)

Procedimento
Tagliare le mele a fettine, spolverizzarle di zucchero, bagnarle con il succo di limone e lasciarle macerare 30 minuti.
Mettere a mollo l’uva sultanina con il rum.
Montare olio e zucchero a crema e poi sempre sbattendo unire i tuorli, il succo e la scorza del limone.
Aggiungere la farina il lievito il latte e l’uva sultanina con tutto il rum in cui era immersa.
Unire infine gli albumi montati a neve.
Versare il composto in una tortiera e affondarvi leggermente le mele, cuocere per 35-40 minuti a 180°.

E’ davvero deliziosa!!!

domenica 1 dicembre 2013

Biscotti al grano saraceno e miele senza glutine

 

Primo giorno di dicembre: da qui a Natale i giorni voleranno in un attimo e come sempre arriveranno le feste ed io sarò altamente impreparata!
Mi sto guardando intorno per scegliere ciò che regalerò ad amici e parenti e quest’anno più che mai i regali homemade saranno i protagonisti…

Tra le tante coccole che si possono fare a chi vogliamo bene ci sono di sicuro i dolci (e in generale ciò che si cucina), quindi lascio qui la mia versione di questi biscotti di In cucina con Vale (combinazione mia omonima)… Ho aggiunto solo lievito che secondo me ci sta e per finire la marmellata e lo zucchero a velo.

Biscotti miele e grano saraceno senza glutine

150gr di farina di grano saraceno

60gr di fecola di patate

3 cucchiai di miele

3 cucchiai di olio di mais

1 uovo

1/2 bustina di lievito in polvere per dolci

marmellata a piacere (nel mio caso quella di mirtilli)

zucchero a velo

Sbattere l’uovo, l’olio e il miele in una ciotola. Mischiare le due farine e il lievito in una terrina abbastanza grande da contenere tutto l’impasto, unire il composto liquido e impastare fino ad ottenere una palla. Stendere con un mattarello e tagliare i biscotti con le formine. Infornare a 180° C per circa 10 minuti se il forno è già caldo. Una volta raffreddati si possono farcire con la marmellata e spolverare con lo zucchero a velo.

Sono ottimi perchè oltre ad essere senza glutine sono anche senza burro, ma con il lievito rimangono soffici Sorriso

Vi segnalo poi una ricetta che per me è rivoluzionaria!!! Nella mia ignoranza gastronomica non avevo idea che la focaccia potesse farsi anche in padella…
Grazie quindi a Senza glutine per tutti i gusti per avermi davvero illuminata e finalmente anche io sono riuscita a fare una focaccia abbastanza commestibile con quelle farine così difficili per me!

John Lennon