sabato 12 maggio 2012

Maggio… iniziano i festeggiamenti!

Come ogni anno con il 1° di Maggio in casa nostra inizia l’epoca dei compleanni!
Infatti, tolto Morghino che è nato a Marzo, da questa data in poi è un continuo pensare a regali, pranzi o cene, torte e soprattutto regali!
Iniziamo quindi con il primo compleanno di Maggio, quello di mia mamma, che ormai è chiamata “gnogna Cianca” (per la sua felicità A bocca aperta) .
Tanto per cambiare fino all’ultimo c’era l’indecisione sul regalo, ma dopo anni finalmente le ho comprato il bellissimo orologio con i gufi della Thun… e da lì è partito tutto il tema della giornata.
Nei giorni precedenti ho preparato la torta che voleva essere un esperimento con la pasta di zucchero e farciture varie. E’ stata una prova generale per il compleanno di Ginevra, anche se dopo la fatica di questa prima torta e lo scarso risultato, non so se sono ancora convinta di fare io la torta per il suo compleanno!Di sicuro per la festa dell’asilo non ci sarà questo problema, visto che lì accettano solo cose confezionate, ma per la festa (non ancora organizzata, nè definita) di casa avrei voluto farla io… vedremo se ci sarà l’ispirazione e soprattutto il tempo!
Bando alle ciance ecco la mia torta gufo…

Lo so… lo so… è mostruosa, ma è la prima…
E’ un pan di spagna (unica cosa davvero venuta bene di tutta la torta- per la cronaca ho montato a neve gli albumi per più di 25 minuti-davvero sofficie), farcito con una crema bianca senza uova e una gelatina di fragole fresche senza colla di pesce…bagna alcolica al rum…che però era davvero poco alcolica.
La farcitura era dolcissima, per non sbagliare mi sono attenuta alle dosi che ho trovato, ma per noi era davvero diabetica! Anche togliendo la pasta di zucchero rimaneva troppo dolce e l’unica cosa che l’ha salvata è stata aggiungere liquore direttamente sulla fetta prima di mangiarla!
Poi per finire con l’elenco dei difetti: la copertura di pasta di zucchero (che pur essendo bruttina mi ha portato via più di un’ora solo per la stesura) è stata fatta un paio di giorni prima e ho fatto l’errore di metterla in frigo… cosa che ho scoperto non si deve fare! Così quando ho dovuto colorarla e stenderla mi ha fatto impazzire perchè si spezzava… non riuscivo a farla sottile!!! E’ stato un incubo… Ora che lo so, spero che sia davvero più semplice.
Ora devo pensare come fare quella di Ginevra… molto probabilmente farò un pan di spagna al cacao, visto che le piace quello dei pan di stelle, ma non potendo mettere una bagna alcolica sarà un vero dilemma la farcitura, mentre per la decorazione ho fin troppe idee, che però sono di difficile realizzazione.
Domani pubblicherò il regalo fatto a mano ( e all’ultimo momento…) sempre in tema Sorriso
to be continued…

1 commento:

annalisa ha detto...

ops.. sono imperdonabile, leggo solo ora dopo oltre un mese dalla data del post, ma no nvedo la foto. Scusa la latitanza ma è un periodo davevro intenso... un abbraccio

John Lennon